KIZOMBA   www.nonsolokizomba.altervista.org

Nasce come risultato metropolitano delle varie influenze che arrivano nella sua capitale Luanda. È un derivato del Semba, con un mix di musica Zouk, diffuso anche nelle isole di Capo Verde e in Brasile. È un genere musicale piuttosto romantico, dal ritmo lento, risultato di percussioni elettroniche, cantato di solito in portoghese. La danza Kizomba è molto sensuale, si balla in coppia, molto lentamente, con movimenti regolari, avanti e indietro e circolari, piegando leggermente le ginocchia e facendo un piccolo rimbalzo.

Le movenze della Kizomba differiscono da quelle delle danze caraibiche, ma le basi sono abbastanza semplici da imparare. Differisce dai balli caraibici per la guida: nella Kizomba non si guida con le braccia ma con il corpo, e a differenza dei latini e dei caraibici si distingue per l’assenza del tempo in cui muovere i passi, non si balla sull’uno, ne sul due, ne sul break, ma è puro feeling con la musica! La Kizomba per alcuni aspetti prende in prestito dal Tango Argentino con giochi di gambe e spostamenti del baricentro dove la ballerina viene letteralmente trascinata dal partner sul quale si abbandona a “peso morto”.